top of page
Blog: Blog2
Blog: Instagram
  • Immagine del redattoreDavide Gaeta

La CLASSIFICAZIONE DEGLI ANNEGAMENTI secondo l’ICD10

Aggiornamento: 18 apr 2023

Sappiamo che in Italia muoiono per annegamento circa 400 persone ogni anno, ed il lavoro di analisi e catalogazione delle cause di questi decessi è fondamentale per avviare un percorso di prevenzione e sensibilizzazione finalizzato ad abbassare sempre di più queste cifre.

I dati pubblicati dall'Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT) e dal Ministero della Salute si basano sulla compilazione delle "schede di morte" raccolti in base all’International Classification of Disease (ICD10):

  • W65 - Annegamento e sommersione nella vasca da bagno

  • W66 - Annegamento e sommersione a seguito di caduta nella vasca da bagno

  • W67 - Annegamento e sommersione in piscina

  • W68 - Annegamento e sommersione in seguito di caduta in piscina

  • W69 - Annegamento e sommersione in acque naturali

  • W70 - Annegamento e sommersione a seguito di caduta in acque naturali

  • W73 - Altri tipi specificati di annegamento e sommersione

  • W74 - Annegamento e sommersione non specificati

Questi tengono conto della mortalità accidentale e non sono inclusi i casi in cui la sommersione è stata causata volontariamente da un atto di suicidio.


Rispetto alle circostanze l'annegamento è ritrovato anche in altri codici:

  • T751 - Annegamento e sommersione non fatale

  • V90 - Annegamento e sommersione da incidente nautico

  • V92 - Annegamento e sommersione da bordo di un mezzo nautico, senza incidente

  • X38 - Vittima di alluvione

  • Y 21 - Annegamento e sommersione di cui non è determinato l'intento

  • X 71 - Annegamento e sommersione dietro atto intenzionale

  • X92 - Aggressione per annegamento e sommersione


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


Commenting has been turned off.
bottom of page