• Davide Gaeta

La nuotata TRUDGEN

Aggiornato il: 8 dic 2020

Nel '800, in Inghilterra, l'unica nuotata che veniva praticata era il Breaststroke, la Rana, vista come la più elegante e allo stesso tempo efficiente. Ma nel 1873 il nuotatore John Arthur Trudgen nuotò a Londra uno stile del tutto diverso che lo avrebbe portato due anni dopo a vincere i campionati di nuoto 100yds.

Trudgen imparò questo stile in giovane età dai nativi americani durante un viaggio in Sud America e riportando nello sport questa nuotata arcaica, la stessa fu considerata una svolta del nuoto moderno; ai tempi venne vista come l'eccellenza per lo sprint, bensì non adottata dai fondisti.


In cosa consiste la nuotata?

In sostanza, mentre si va in presa allungando il braccio destro, il corpo ruota sul lato sinistro e le gambe si divaricano nella classica posizione della scissors kick (sforbiciata); durante la fase subacquea della bracciata, le gambe si chiudono poderose e il corpo torna a scivolare predisponendosi a fare lo stesso dall'altro lato; tutta l'azione viene svolta con la testa alta, fuori dall'acqua.

Questo stile è tutt'oggi inserito nei corsi per lifeguard tra le nuotate di avvicinamento e la sforbiciata viene spesso sostituita con la gambata rana.


Grazie a questa segnante introduzione, nel 1974 Trudgen è stato inserito come "contributore" nella International Swimming Hall of Fame



Fonti:

https://isleofdogslife.wordpress.com/2013/04/02/the-trudgen-stroke-the-sporting-legacy-of-john-trudgen/

https://ishof.org/john-trudgen-(gbr).html

https://coachsci.sdsu.edu/swim/bullets/carlhis1.htm

Cecil M. Colwin, Breaktrough Swimming, Humank Kinetics, 2002, p.10-13

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti