• Davide Gaeta

LONGSHORE CURRENT: la corrente litoranea

Aggiornamento: 7 dic 2020

Sarà capitato un po' a tutti di fare il bagno col mare non proprio calmo e dopo qualche minuto trovarsi distanti dalla direzione del proprio ombrellone. Allora nuoti per riportarti davanti ma dopo qualche minuto ti trovi nuovamente trasportato lungo la costa, sempre nella stesso verso; il motivo sta nel fenomeno della longshore current o corrente litoranea.

Il vento che aziona il moto ondoso non ha sempre direzione perpendicolare alla riva e per quanto sottocosta i fronti d'onda, per effetto della rifrazione, si allineino alla battigia, resta sempre anche quella componente direzionale dominante originaria data dal vento, alla quale consegue lo scorrimento di un flusso di acqua parallelo lungo la battigia, in un verso o nell'altro.

Questa corrente è fondamentale per il lifeguard nella strategia di intervento perché dovrà utilizzarla a suo favore. In particolare dovrà valutare di entrare "a monte" rispetto al pericolante (entry point) e una volta raggiunto il target dovrà uscire sicuramente a valle (exit point) rispetto a dove è entrato .


La scarsa conoscenza di questa corrente, l'inesperienza e spesso i protocolli poco elastici dei corsi di formazione portano in questo contesto a due comuni errori:

- l'entrata immutabilmente in direzione del pericolante;

- la tendenza a voler far conciliare a tutti i costi il punto di entrata e di uscita.

Ne consegue uno spreco energetico che rischia di andare ad alterare l'esito del salvataggio.

La longshore current da sola non è particolarmente pericolosa perché nuotando dritti verso riva viene tagliata a 90° rendendo facile il rientro; purtroppo però non è un flusso che scorre all'infinito e tenderà a defluire in rip current o in alcuni casi, altrettanto pericolosi, potrebbe portare verso scogliere o strutture artificiali.


Questa corrente è la principale causa del longshore drift, lo spostamento dei sedimenti ed è infatti molto conosciuta dagli studiosi di morfologia costiera ed ingegneri del settore, in particolare per quanto riguarda il fenomeno dell'erosione.


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti