• Davide Gaeta

SURFrescue o SUPrescue?

Aggiornato il: 2 dic 2020

Non di rado si crea confusione tra le due cose e spesso si sente dire dai surfisti "quella tavola è troppo grande" riferendosi al SUP o dai supper "quella tavola è troppo instabile" riferendosi alla tavola da SURF.


Il fatto è che sono due mezzi differenti, si impiegano con tecniche differenti per finalità differenti.


La rescueboard adatta ad un lifeguard è senza dubbio la tavola da SurfRescue. Utilizzata in tutto il mondo, adatta a soccorrere nell'area dei frangenti, si utilizza distesi o in ginocchio e si stabilizza lavorando molto con gli arti immersi; è la dotazione ideale per il tipo di intervento che esegue il soccorritore di spiaggia ma risulta limitante per attività su lunghe distanze.


Il SupRescue è un ottimo mezzo per altri tipi di esigenze (sorveglianza, assistenze, interventi in mare poco formato); si conduce essenzialmente pagaiando in posizione eretta, garantisce visibilità e versatilità ma il suo elevato litraggio lo limita in condizioni di onda.


Sono ambedue strumenti utili ed interessanti, mischiarli di significato e denigrarne l'efficacia dell'uno o dell'altro non ha alcun senso.

0 commenti

Post recenti

Mostra tutti