• Davide Gaeta

SUPrescue nel 2021: quale tavola scegliere?

Aggiornamento: lug 31

Quando le condizioni del mare lo permettono, il SUPrescue si rivela uno strumento utile nell'attività di sorveglianza e assistenza, in alcuni casi superiore anche alle storiche rescueboard.

Le tavole si differenziano da quelle sportive principalmente per la presenza della rescue line, una serie di maniglie lungo il perimetro che serve ad agevolare le azioni di salvataggio.

Tuttavia, a distanza di oltre sette anni dai primi modelli, ancora oggi non sono tantissime le tavole SUP che nascono prettamente per un utilizzo Rescue. In questo articolo ho raccolto un elenco di quelle più conosciute.

1 - RRD AirSup Rescue


Ho avuto l'onore di seguire lo sviluppo di questa tavola prodotta dall'azienda di Grosseto RobertoRicciDesigns, dal primo prototipo del 2014 fino ai pre-test dell'ultima versione entrata in commercio. L'attuale modello arancione (che ha sostituito la storica tavola giallo/nera) ha il deck interamente ricoperto da un pad antiscivolo "crocodile skin" che riduce le abrasioni e garantisce maggiore grip. Rispetto al predecessore presenta una rescue line con 10 maniglie più strette, installazione al centro di una seconda camera d'aria e riduzione del numero di pinne. Monofin.

Misure 10'8" x 30' x 4.75", 195 Litri

2 - Starboard Ocean Rescue SUP

Probabilmente è stata la prima tavola da SUPrescue ideata e resta oggi una della più solide. Il primo modello era una tavola rigida con uno scoop accentuato e una rocker line molto spinta; successivamente si è trasformato in tavola gonfiabile, mantenendo comunque un'elevata qualità. Starboard è stata inoltre la prima azienda a presentare sul mercato un SUP con doppia camera d'aria. La forma bombata del nose garantisce un ottimo galleggiamento, ma allo stesso tempo il rocker accentuato (curvatura) fa in modo di non intaccare sulla manovrabilità.

La rescue line presenta 12 piccole maniglie distribuite uniformemente su tutto il perimetro. Trifins.

Misure 12' x 28'' x 6'', 315 Litri.

3 - Indiana Rescue SUP

Un modello leggermente diverso, la larghezza si accentua al centro della tavola e il nose è più appuntito rispetto agli altri SUPrescue. L'azienda svizzera Indiana Paddle & Surf garantisce un'ottima qualità sia sul body che sul pad antiscivolo.

La rescue line presenta 14 piccole maniglie distribuite uniformemente su tutto il perimetro. Monofin.

Misure 11'6" x 30' x 4.75", 243 Litri.

4 - SAFE Trilogy/Patrol/Oceanic


La ditta italiana Safewaterman fornisce una gamma di prodotti gonfiabili per il soccorso, come SUP e barelle per moto d'acqua. I diversi modelli SUPrescue differiscono per dimensioni, forma, numero di pinne, distribuzione delle maniglie e presenza o meno della seconda camera d'aria.

La scelta del modello va fatta in base al principale tipo di utilizzo.

Misure Trilogy 10'6'' x 25'' x 4'', 160 Litri. Misure Patrol 11' x 32'' x 6'', 200 Litri. Misure Oceanic 12' x 28'' x 6'', 280 Litri.

5 - WRS XR 360

I prodotti WaterRescueSystem sono realizzati e distribuiti dalla ditta italiana Ozone Rescue. La tavola è più stretta rispetto alle altre, consentendone un utilizzo anche con le tecniche surfing e paddling tipiche del surfrescue ma allo stesso tempo rendendo più impegnativa la conduzione standup con pagaia. La rescueline è formata da 11 maniglie molto larghe e morbide. Trifins.

Misure 11.8' x 24.8'' x 5'', 297 Litri.

6 - I99 iSUP Rescue

Restando nel made in Italy, la ditta I-99 propone un modello rescue di SUP dalle tipiche dimensioni di un all-around, permettendo una facile navigazione pagaiando in piedi.

Il gonfiaggio oltre 20PSI rende la tavola estremamente rigida.

La rescueline presenta 8 maniglioni larghi. Monofin.

Misure 10'8" x 30' x 4.75", 185 Litri

7 - Moki SUP Rescue

La cosa che salta subito all'occhio di questa tavola prodotta da MokiSUP è la particolare forma che si restringe nel tail.

Sono presenti anelli di traino rinforzati sotto al nose e sul tail.

Anche la livrea della pagaia abbinata richiama i colori e le scritte del salvamento.

Rescueline formata da 4 maniglie sul deck e 4 maniglie sul rail. Monofin.

Misure 11'5" x 32' x 4.7", 286 Litri

8 - Outride Airsup Rescue 341

Il brand Outride (Tom Caruso) non si è escluso dal mondo del SUPrescue.

Anche su questo prodotto è presente la seconda camera centrale, in modo che, qualora la tavola dovesse forare mentre è in acqua, resterebbe incolume una piccola zona piena d'aria atta a garantire un galleggiamento di sopravvivenza.

Rescueline con 12 maniglie. Monofin.

Misure 12' (tipiche Ocean)

9 - Wetiz Surf Rescue SUP

Il brand tedesco Wetiz, colosso nel mondo dei prodotti per lifeguarding, è famoso per le tavole da surfrescue tra cui spiccano quelle per le gare di salvamento. Non si è esonerato tuttavia dal realizzare anche una tavola da SupRescue, questa volta rigida, non gonfiabile.

Monofin.

10 - Tavola Sup Lifeguard Italia

Realizzato da La Compagnia del Mare.

Costo molto accessibile rispetto alle altre. Rescueline formata da 12 maniglie.

Trifin. Misure 350x75x16 cm


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti