• Davide Gaeta

Perché si SPUTA NELLA MASCHERA?

Aggiornato il: gen 21

L'ingresso in acqua di un subacqueo o di un apneista (o anche di un nuotatore) è preceduto da un irrinunciabile rituale che lascia sul volto dei presenti un cenno tra ripugnanza e stupore: qualche sputo nella maschera (o negli occhialini)..

In tanti sono a conoscenza del fatto che questa pratica è necessaria ad evitare che il vetro si appanni durante la permanenza in acqua. Ma in quanti sono a conoscenza del motivo per cui funziona?


Il motivo per cui si appanna:

Dal punto di vista fisico, esiste una netta differenza di temperatura tra la superficie della nostra pelle e quella del vetro. L’aria contenuta all’interno della maschera viene riscaldata dal nostro naturale calore corporeo e, quando arriva a contatto con il vetro, più freddo perchè a contatto con l’acqua esterna, condensa passando dallo stato aeriforme a quello liquido.

L'effetto della saliva:

La saliva forma sul vetro una sottile pellicola trasparente e perfettamente aderente, in grado di ridurre la tensione superficiale dell'acqua (agisce come un tensioattivo che impedisce all'acqua di aderire alla superficie).


Basterà spalmarla sul lato interno del vetro prima di bagnarlo, prima dell'attività in acqua. È importante farlo con maschera e mani asciutte altrimenti si rischia di vanificare il trattamento.

Altri metodi consigliati:

Teoricamente l'utilizzo di questa pratica potrebbe essere sconsigliato visto che nella saliva sono presenti dei batteri che sarebbe meglio non far venire a contatto con gli occhi.


L'appannamento del vetro è sempre più frequente nelle nuove maschere; avendo sostituito la gomma con il silicone, al termine della sua lavorazione restano sul vetro dei residui di produzione che incentivano questo fastidioso problema.

Per rimuoverli, tra i metodi più comunemente utilizzati:

- comprare un prodotto anti-appannante spray presso un negozio di subacquea;

- applicare uno shampoo delicato, diluito;

- applicare un dentifricio (pasta bianca, non in gel) e risciacquare abbondantemente;

- bruciare attentamente i vetri con la fiamma di un accendino, dopo l'acquisto;


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti